"Ho sempre pensato che le mie abilità culinarie mi permettano di condividere un pezzetto della mia anima con i miei ospiti. I miei genitori hanno instillato in me la generosità e la sacralità dell'accoglienza. Nessuno veniva mandato via da casa nostra senza che prima fosse stato sfamato o dissetato. Spezzando il pane si abbattono le barriere. Il cibo lenisce i dolori, placa le tempeste. Notti d'amore coronate a colazione, amicizie strette durante un pranzo, rancori mitigati in una cena. E' il potere del cibo."
(Hardeep Singh Kohli, Indian Takeaway)

Cerchi qualcosa?

Thè freddo al gelsomino


Ma voi non sentite caldo??? Palermo sta già per diventare il solito forno che diventa tutte le estati...e a me tocca ancora studiare!! E quando studio, tra un capitolo e l'altro, mi piace bere un bel thè freddo che mi rinfresca le idee...

Ultimamente però son diventata un pò più attenta a ciò che mangio o bevo: da quando faccio yoga mi sento perfettamente in sintonia con il mio corpo, e non mi va di imbottirlo troppo di coloranti e conservanti...per questo motivo, ho deciso di abbandonare le vecchie abitudini e di provare a fare il thè freddo in casa, piuttosto che comprare quelle schifezze solubili al supermercato...

A tal proposito, mi sono stati molto utili i consigli di questo blog, e finalmente anch'io adesso preparo un buon thè freddo!!
Non pensavo che fosse così complicato! I primi due tentativi sono stati un fiasco: non è che avesse un cattivo sapore, però non sapeva di niente...poi ho capito dove sbagliavo: 1) al momento di aggiungere l'acqua fredda, questa dev'essere proprio il più fredda possibile, in modo che il thè si raffreddi immediatamente; in questo modo chiuderemo subito la bottiglia e la metteremo in frigo e il thè non perderà quel profumo meraviglioso che emana; io invece aggiungevo l'acqua a temperatura ambiente, ma in questo modo il thè risultava ancora caldo e mi toccava aspettare che si raffreddasse per metterlo in frigo, e nel frattempo perdeva tutto l'aroma...e 2) non bisogna essere tirchi con lo zucchero o il dolcificante! Al momento di zuccherare il thè è ancora caldo, ma non possiamo basarci sul gusto che prende in quel momento perchè dobbiamo ancora aggiungere altri 500ml d'acqua! Perciò meglio abbondare...

Questa volta ho optato per il thè nero al gelsomino, comprato in erboristeria, ma si può provare qualsiasi tipo di thè! Ne esistono un'infinità. Comunque, passiamo alla ricetta:

Ingredienti per un litro di thè:
1 cucchiaio di thè nero al gelsomino;
500ml d'acqua minerale + 500ml d'acqua minerale fredda;
fruttosio o zucchero a piacere (2 cucchiai minimo).

Procedimento:
Mettiamo a bollire mezzo litro d'acqua minerale; spegniamo il fuoco e mettiamo il thè in infusione MAX 3 minuti. La durata dell'infusione è fondamentale: dopo i 3 minuti, le foglie cominciano a rilasciare delle sostanze che poi risultano amare. Filtriamo il thè e dolcifichiamo.

A questo punto, un piccolo trucco: visto che la bassa temperatura tende ad esaltare le sensazioni amare, basta allungarlo con altri 500ml d'acqua bella fredda, meglio se ghiacciata, e il nostro thè sarà perfetto! Mettiamo subito in frigo e al momento di servire aggiungiamo qualche cubetto di ghiaccio.

Alla salute!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...